O' Vient

Me sient’ song’ a voce

e’ chi nun ten’ nient

mentre parton’ e bastimient’

ce riman’ sultant’ O’ Vient, O’ Vient

 

Me sient’ song’ a voce

e’ chi nun ten’ nient

mentre parton’ e bastimient’

ce riman’ sultant’ O’ Vient, O’ Vient.

 

Ti giuro mamma

questo è l’ultimo caffè che bevo

il poco riposo mi rendo nervoso

e mi chiedo

se rimarrà solo la polvere

nelle mie mani

ed il risultato sarà correre

su quelle navi.

i figli di puttana

fanno saltare i miei piani

loro ci vogliono trattare come schiavi

da poveri schiavi

e chi sogna l’America più lontana

come un secolo fa il sangue

dei nostri avi

dimenticati dal padre eterno

brucia qua l’inferno

e chi non sta mai fermo

è perché è stanco dentro

camminando a testa alta

ascoltando la voce del vento

avrà fatto centro.

 

Me sient’ song’ a voce

e’ chi nun ten’ nient

mentre parton’ e bastimient’

ce riman’ sultant’ O’ Vient, O’ Vient

 

Me sient’ song’ a voce

e’ chi nun ten’ nient

mentre parton’ e bastimient’

ce riman’ sultant’ O’ Vient, O’ Vient.

 

Parlo a nome di una generazione

che qui non ha più niente

ed è costretta a dipendere

sempre dalla gente

andare via fino a su

ma con la mente di giù

rimane solo il vento

a noi artisti

sempre di più

con la valigia in mano

varchiamo una nazione

che non dà opportunità

o valore

a quello che inventiamo

Nun c’a’ facc’ ‘cchiu

trent’anni in mezzo a sta’ merda

ma mi rimbocco le mani

frà ricominciamo

se credi che da grande

ragioni così

allora ragazzino

tu non hai capito un cazzo.

ti aspettavo

e per la prossima fine del mondo

come disse un vecchio saggio

io speriamo che me la cavo.

Guarda la gente quand’ sent’ o’ vient

n’copp’ ‘a pell’

ragiona che cos’ n’copp’ all’anema

e quell’ che pruov’ a chiamma’ verità

sensibilità ppe’ l’aria din’t a’ na carica

vorrei capire adesso il tempo

che ho a disposizione

per confessare i miei peccati

e quanti no, signore!

e quell’ che pruov’ a chiamma’ verità

sensibilità ppe’ l’aria e vient ‘ppe l’anima.

 

Me sient’ song’ a voce

e’ chi nun ten’ nient

mentre parton’ e bastimient’

ce riman’ sultant’ O’ Vient, O’ Vient

 

Me sient’ song’ a voce

e’ chi nun ten’ nient

mentre parton’ e bastimient’

ce riman’ sultant’ O’ Vient, O’ Vient.

 

ti giuro mamma

questo è l’ultimo caffè che bevo

come Troisi

mi rende nervoso

e poi mi chiedo

quando le storie finiranno

sempre le stesse

il tempo mi passa davanti

FS

scaglio l’ultima pietra

tra peccatori ci capiamo

e voi benvenuti al sud

mo’ ve lo speghiamo

porto una croce come Gesù Cristo

ed il suo calvario

è quello di essere italiano

sai come mi chiamo? Bravo

le persone che mi apprezzano

per quello che sono

perché a volte non c’è un prezzo

per quel suono

le mie idee continueranno

a viaggiare

con la voce del vento

di chi non ha nulla

e sa campare.

 

Me sient’ song’ a voce

e’ chi nun ten’ nient

mentre parton’ e bastimient’

ce riman’ sultant’ O’ Vient, O’ Vient

 

Me sient’ song’ a voce

e’ chi nun ten’ nient

mentre parton’ e bastimient’

ce riman’ sultant’ O’ Vient, O’ Vient.

 

Me sient’…

Me sient’ song’ a voce

e’ chi nun ten’ nient

mentre parton’ e bastimient’

ce riman’ sultant’ O’ Vient, O’ Vient.

Lyrics powered by musixmatch

Stampa il testo
Artisti A-Z