Ancora in piedi

Come te m'hanno creato per consumare

un feto abbandonato in sto bidone culturale

questo è un vandalismo musicale grazie al quale

ho visto cose che il mio ceto sociale non potrebbe immaginare

fammi pensare da ragazzino come andava

tutti avevano un cugino che si bucava

crescita bloccata, e un presidente scappava col bottino come dopo una rapa

il tempo passa ma non cambia la sostanza stessa Italia ma Facebook è la piazza

dalla banda della UNO bianca alla banda larga

ma è sempre un colpo grosso come Smaila

volevo verità mi hanno dato la storia

volevo libertà mi hanno dato la droga

non volevo una categoria adesso ho un'etichetta

volevo l'anarchia adesso ho addosso una maglietta

 

Ci credi siamo ancora in piedi

Senza la vostra religione, la vostra ambizione e raccomandazione

Senza avervi mai detto una volta sissignore

Ancora in piedi, e alla fine della vita ho vinto

Ancora in piedi, e quando guardo i miei amici ho vinto

Ancora in piedi, e quando guardo la mia donna ho vinto

Ancora in piedi, e quando tu senti sto disco ho vinto.

 

A quanto pare l'elisir della vita è potere, tanti soldi, vagonate di figa

fare la escort è meglio a noi italiani c'ha inculato senza darci sette mila euro

io e i miei amici invece vite da neuro

di chi parte ribelle e si ritrova a fare il serio

(cazzo è successo??)

prima eri il debosciato e se ti guardi in giro adesso sei l'onesto

perché paghi le tue tasse come un pirla

e ami la tua donna senza mai tradirla

un bravo cittadino non si fuma più lo spino

però manda sms mentre spinge un passeggino, il futuro è arrivato

è potere d'acquisto se la dai con giudizio diventi ministro

è facile rubare e chi si è visto si è visto

altro che poi scommettere la vita su un disco

 

Ci credi siamo ancora in piedi

Senza la vostra religione, la vostra ambizione e raccomandazione

Senza avervi mai detto una volta sissignore

Ancora in piedi, e alla fine della vita ho vinto

Ancora in piedi, e quando guardo i miei amici ho vinto

Ancora in piedi, e quando guardo la mia donna ho vinto

Ancora in piedi, e quando tu senti sto disco ho vinto.

 

Lo scrivo megalomane, auto-celebrativo

perché a quelli come me non danno premi da vivo

ma quale voce della mia generazione

la meggior parte dei miei coetanei sembra in metadone

come la maggioranza di sti ragazzini tristi

Corona è un mito dei ragazzi mica i miei testi

ed è la minoranza che ha spento la DeFilippi

che viene ai miei concerti e ti sfancula a denti stretti

e subisce i tuoi test anti-droga

e ti fa i test anti-ignoranza e anti-stupidità anti-cupidigia e sete di potere

la loro ingordigia contro il nostro godere

Babilonia cade te l'avevo detto

guarda come mi diverto mi dimmi adesso "chi è il fesso?"

quello che corre dietro al tempo

e quello che corre solo per sentirsi in faccia il vento Eh?

 

Ci credi siamo ancora in piedi

Senza la vostra religione, la vostra ambizione e raccomandazione

Senza avervi mai detto una volta sissignore

Ancora in piedi, e alla fine della vita ho vinto

Ancora in piedi, e quando guardo i miei amici ho vinto

Ancora in piedi, e quando guardo la mia donna ho vinto

Ancora in piedi, e quando tu senti sto disco ho vinto.

Writer(s): Alessandro Aleotti, Fabio Bragaglia Copyright: Best Sound

Lyrics powered by musixmatch

Stampa il testo
Artisti A-Z